28 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > Serie A1

CON GLI INNESTI DEGLI SPAGNOLI HERNANDEZ ZAMORA ED HERNANDEZ SAEZ IL ROLLER SCANDIANO COMPLETA UN ORGANICO CHE VUOLE DIVERTIRE CON GIOVENTU', QUALITA' ED ENTUSIASMO

22-06-2020 12:26 - Serie A1
E' fatta, ci siamo. Il Roller Scandiano ha portato a termine la sua rivoluzione tecnica, costruendo una rosa fatta di sei elementi nuovi – sette se consideriamo anche l'allenatore. Gli ultimi due arrivi, che vanno a rinforzare un organico particolarmente verde (cinque sono i ragazzi provenienti dal settore giovanile), porteranno sicuramente la qualità aggiunta che occorreva per presentare, ai nastri di partenza della massima serie 2020-2021, una formazione (che insieme al Monza dovrebbe essere la più giovane dell'A1) capace di mantenere la categoria dispensando soddisfazioni a tutto l'ambiente.
Alla corte del nuovo tecnico Massimo Barbieri sono arrivati, dalla Spagna, il portiere Luka Hernandez Zamora e l'attaccante Josep Hernandez Saez. Squadra fatta, dicevamo. Con i portieri Luka Hernandez Zamora e Matteo Vecchi e gli esterni Alessandro Franchi, Alex Raffaelli, Josep Hernandez Saez, David Ballestero Duran, Nicolò Busani, Filippo Fontanesi, Lorenzo Barbieri e Federico Casali.
Luka Hernandez Zamora, portiere di 21 anni, ha iniziato la carriera nel club della sua città, Montblanc, per poi passare – all'età di 15 anni – al Mollerussa de Lerida e l'anno successivo al Reus (uno dei club più prestigiosi di Spagna), dove è rimasto fino alla stagione 2019-2020. Con questa squadra Hernandez Zamora ha debuttato nella massima serie a 18 anni, giocando anche in Coppa Europa e vincendo – come secondo portiere – una Supercoppa spagnola; mentre difendendo la porta della nazionale spagnola Under 17 è stato vicecampione d'Europa, per poi essere convocato in una preselezione Under 20. "Sono molto contento – le sue prime parola da neorossoblù - di questa opportunità che il Roller Scandiando mi ha dato, quella di potermi confrontare con l'élite hockeystica italiana. Un progetto che mi ha subito convinto, credo che insieme ai miei colleghi saremo in grado di fare cose meravigliose. Penso inoltre che la scommessa operata dallo Scandiano, di puntare sui giovani giocatori inserendo qualche veterano, sia molto buona. Non vedo l'ora di iniziare il lavoro con la squadra e di far parte di questa nuova famiglia".
Josep Hernandez Saez, attaccante di 24 anni, ha giocato dapprima a Tordera, quindi a Girona, poi in Francia a La Verdenne (dove ha disputato la Champions League) e infine il ritorno nella massima serie spagnola, al Maçanet, prima del passaggio al Girona, dove è rimasto fino al trasferimento al Roller. Particolarmente efficace sotto porta, Hernandez Saez è comunque un giocatore completo: rapido, combattivo e ben integrato nei movimenti di squadra, presenta anche buone capacità difensive. "Giocare nel massimo campionato italiano – questo il suo commento dopo l'ufficializzazione dell'approdo a Scandiano - è un piacere e un sogno: la Serie A1 è un campionato con una lunga storia. Non vedo l'ora di giocare per Scandiano, una squadra che si è appena consolidata nella massima serie e vuole continuare a farlo con i suoi giovani. Aiutare il club è sempre il mio obiettivo fondamentale. Crescere i giovani, crescere me stesso, lottare per i tifosi e aiutare il club a raggiungere i suoi traguardi rappresenta il mio obiettivo fondamentale".
Soddisfatta, ovviamente, la dirigenza scandanese: "Abbiamo allestito l'organico – è il commento del vicepresidente Gianluca Ganassi – con elementi giovani e di livello, per affrontare una stagione che ci aspettiamo ricca di sorprese. Siamo carichi e ottimisti, questa è una squadra che può divertirsi, e divertire il pubblico, con qualità ed entusiasmo".

Realizzazione siti web www.sitoper.it