01 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > Serie A1

Il ROLLER HOCKEY SCANDIANO dovrà saltare anche l’incontro in trasferta col Montebello

06-11-2020 18:09 - Serie A1
"Il ROLLER HOCKEY SCANDIANO dovrà saltare anche l'incontro in trasferta col Montebello previsto per sabato 7 novembre, a causa della positività al COVID di alcuni giocatori della squadra veneta.
E così, per il secondo turno consecutivo, la squadra rossoblu è purtroppo costretta allo stop. Altre tre partite della massima serie previste per sabato verranno rinviate sempre per positività al covid. Un campionato che fatica decisamente a decollare.
A differenza dallo Scandiano che vanta una rosa giovanissima (il giocatore più “vecchio” 29 anni e il più piccolo 16), nel Montebello militano tutti giocatori d'esperienza, trai i quali il bomber Tataranni, classe 78, un grande ex dello Scandiano della scorsa stagione, anche lui non più giovanissimo, ma sempre cinico e spietato sottoporta.
È davvero un peccato perché la squadra di Massimo Barbieri sta sostenendo con regolarità allenamenti intensivi, che hanno portato la squadra a una ottima preparazione tecnica-atletica, e a giocare l'ultimo incontro col Trissino ad alto livello, combattendo sino alla fine.
Tutta la società fa un grande in bocca al lupo a tutti i giocatori fermi per il covid, augurando una rapida guarigione e ripresa.""Il ROLLER HOCKEY SCANDIANO dovrà saltare anche l'incontro in trasferta col Montebello previsto per sabato 7 novembre, a causa della positività al COVID di alcuni giocatori della squadra veneta.
E così, per il secondo turno consecutivo, la squadra rossoblu è purtroppo costretta allo stop. Altre tre partite della massima serie previste per sabato verranno rinviate sempre per positività al covid. Un campionato che fatica decisamente a decollare.
A differenza dallo Scandiano che vanta una rosa giovanissima (il giocatore più “vecchio” 29 anni e il più piccolo 16), nel Montebello militano tutti giocatori d'esperienza, trai i quali il bomber Tataranni, classe 78, un grande ex dello Scandiano della scorsa stagione, anche lui non più giovanissimo, ma sempre cinico e spietato sottoporta.
È davvero un peccato perché la squadra di Massimo Barbieri sta sostenendo con regolarità allenamenti intensivi, che hanno portato la squadra a una ottima preparazione tecnica-atletica, e a giocare l'ultimo incontro col Trissino ad alto livello, combattendo sino alla fine.
Tutta la società fa un grande in bocca al lupo a tutti i giocatori fermi per il covid, augurando una rapida guarigione e ripresa."

Realizzazione siti web www.sitoper.it